biglietto lasciato prima di nonpartire

The Publisher was here

L’editore va a New York. Forse.

Rispetto alla traversata di Philip Petit del ’74 devo riconoscere che le incognite sono indubbiamente aumentate.
Lui aveva potuto contare su: un filo, le torri gemelle e lo skyline di Nouva York come spazio di pubblicazione. Continua a leggere “biglietto lasciato prima di nonpartire”

Annunci

::: correndo a perdifiato sul nastro trasportatore :::

il testo non finisce né inizia mai

è il fiume che scorre impetuoso

ed oggi uno tsunami verbale ci travolge tutti

un oceano liquido di parole

un lago immenso

allagati e persi

naufraghi del pensiero

quello che scriviamo è il peggio

quello che dimentichiamo il meglio Continua a leggere “::: correndo a perdifiato sul nastro trasportatore :::”

::: extreme self publishing :::

[Felix o del più estremo caso di self-publishing al mondo]

Non so voi, ma io l’ho pensato subito: questo è il più grandioso caso di self-publishing mai esistito.
Il corpo come proiettile e come spazio di pubblicazione.
#Scrivete! #autopubblicatevi! Continua a leggere “::: extreme self publishing :::”

::: giulivi maestri :::

Quaranta minuti con Felice Accame from Gabriele Ferraresi on Vimeo. Ci sono maestri che inculcano malintese quanto perniciose visioni della vita e di se stessi, non di rado fondate sul nostro implicito benestare. Ce ne sono altri che educano alla libertà: con l’esempio, l’ostinata perseveranza del passo, il rigore assoluto dell’attività mentale. In mezzo scorre […]